banner

Blog

Aug 01, 2023

Fare le cose in grande con il laser a fibra 3D: la soluzione perfetta per l'heavy

Secondo Prima Power, il Laser Next 2141 ha il volume di lavoro più grande sul mercato. (Tutte le immagini sono fornite da Glenn Metalcraft e Prima Power)

A volte le dimensioni contano. Sia in termini di crescita aziendale, sia in termini di metodi e macchinari utilizzati per facilitare il successo, soprattutto quando le dimensioni delle parti aumentano per nuove applicazioni.

Man mano che le aziende crescono, devono anche fare sempre più affidamento su partnership strategiche con clienti e fornitori chiave, adottare nuove tecnologie e processi, assumersi rischi calcolati, comprese le acquisizioni, e diventare continuamente più efficienti.

Glenn Metalcraft Inc. di Princeton, Minnesota, è un esempio calzante. L'azienda è stata fondata nel 1947 come negozio di utensili e stampi e da allora non ha mai smesso di crescere. Nel corso degli anni, l'azienda a conduzione familiare di terza generazione ha sviluppato la propria competenza principale nella filatura dei metalli, aggiungendo continuamente capacità, capacità e automazione per soddisfare le esigenze dei clienti.

Sotto la guida del CEO Joe Glenn, Glenn Metalcraft è cresciuta fino a diventare Elemet Group, composto da Minnesota Industrial Coatings, sempre a Princeton, Elemet Manufacturing ad Aitkin, Minnesota, e una seconda sede Glenn Metalcraft a Ft. Vale la pena, Texas. Entro la fine del 2023, l’azienda prevede di trasferirsi in una struttura più grande a Princeton, per un totale di 15.700 metri quadrati.

Sebbene Glenn Metalcraft abbia la capacità di fornire fabbricazione e saldatura, la filatura rimane la sua attività principale, spiega il presidente Dan Patnode. “Siamo stati una delle prime aziende statunitensi a investire nella tecnologia di tornitura CNC e continuiamo a guidare il settore nella filatura di metalli di alta qualità, con tolleranza ridotta e di grosso spessore”.

L'azienda è specializzata in metalli di grosso spessore per applicazioni agricole e edili. E una parte fondamentale della sua strategia è l'integrazione verticale e l'espansione delle proprie capacità, motivo per cui Glenn Metalcraft ha acquisito varie operazioni di verniciatura, lavorazione meccanica e getto d'acqua.

"Ci siamo messi nella posizione di produrre e fornire internamente pezzi finiti ai nostri clienti OEM", afferma Glenn.

Più recentemente, Glenn Metalcraft è passata dal taglio a getto d'acqua alla tecnologia laser con l'aiuto di Prima Power North America Inc. Prima del 2020, Glenn Metalcraft utilizzava un getto d'acqua per tagliare lo spessore delle sue parti di produzione.

“Per anni abbiamo tagliato a cinque assi con il getto d’acqua, perché i laser 3D non erano in grado di tagliare lo spessore di cui avevamo bisogno per lavorare le nostre parti di grosso spessore. Le nostre parti erano troppo spesse per la tecnologia dell’epoca”.

Ma la crescita di Glenn Metalcraft, unita all'evoluzione delle esigenze dei clienti, ha portato a un cambiamento.

“Eravamo un’azienda di getti d’acqua molto competente e qualificata. Quindi eravamo al massimo di ciò che quelle macchine potevano fare dal punto di vista della produttività, e semplicemente non era sufficiente”, afferma Patnode.

Allo stesso tempo, la tecnologia laser era avanzata al punto che Glenn Metalcraft non solo era pronta a fare il cambiamento, ma voleva fare le cose in grande. Nel marzo 2020, la società ha ordinato il modello più grande disponibile, il Laser Next 2141 da 4 kW di Prima Power, per il suo stabilimento di Princeton.

“Il nostro ingresso nel mercato statunitense è avvenuto nel 1979 con la nostra prima macchina 3D”, confida Dan Polto, ingegnere commerciale di Prima Power, la business unit di macchine laser e lamiera del gruppo Prima Industrie. Come lo descrive Polto, Prima Power fece irruzione negli Stati Uniti con il suo laser ZAC (chiamato così per il suono che fa durante il taglio), utilizzato per tagliare la carrozzeria della divisione Cadillac della General Motor. "E da allora siamo qui in 3D."

Nei decenni successivi, Prima Power ha servito un'ampia gamma di settori, da quello automobilistico, aerospaziale e oltre, con un catalogo in espansione di laser 3D. La più recente è la linea Laser Next dell'azienda.

Laser Next 2141 è il prodotto più recente nella gamma di macchine laser a fibra 3D di Prima Power. Secondo Prima Power, il volume di lavoro (4.140 x 2.100 x 1.020 mm) di questa macchina è il più grande del settore. Allo stesso tempo, ha un ingombro compatto ed è adatto praticamente a tutte le dimensioni di parti metalliche stampate in 3D e a lamiera piana.

CONDIVIDERE